Posts Tagged 'cambiamento'

I and Love and You

No, non e’ una dichiarazione d’amore. Pero’ e’ “[…] la piu’ bella canzone dai tempi di “The Weight” di “The Band” […] secondo il Maestro Paolo Vites…e, se lo dice lui…! Oltre che (sempre secondo PV) una delle tre piu’ belle dell’anno

Beh, come inizio…vi ho gia’ influenzato abbastanza, no?! Anche se non conoscete PV, ora ascolterete il brano un po’ condizionati…in attesa di chissa’ quale “capolavoro” (secondo i vostri canoni…)…No?! Vogliamo provare?

Ottimo. Allora? Oltre – ovvio – a “chiamare” tutti i componenti la band…quali emozioni (if any…) vi ha suscitato questo pezzo? Niente? Niente niente?! Ok, allora ora ci provo io… Continua a leggere ‘I and Love and You’

Only one tip for the future

…come anticipato, raccogliendo il materiale per il post precedente, ho fatto una piccola “scoperta”…che voglio ora condividere con voi (mi sorprenderebbe davvero sapere che qualcuno già conosce questa cosa!!)…Ora, in realtà si è trattato più che altro di una “sequenza” di scoperte…ma, poiché temo che pochi avrebbero il tempo e la voglia di seguire l’evoluzione della storia, mi limito a riportare qui il “necessario”…e magari dire qualche parola più in là su tutto il resto!

Mi sono dunque imbattuto in un’altra “spoken song, sulla vena della già discussa “Suicide”…viene accreditata a Baz Luhrmann (mi limiterò a dire che si tratta del regista di Moulin Rouge e Romeo + Giulietta, con Di Caprio…e poche altre cose); nel ’99 pare sia stato un hit di modesto successo…vi propongo il video…

…ma, come ovvio visto il genere del pezzo, la cosa più importante è il testo…

Continua a leggere ‘Only one tip for the future’

Aimee Mann’s "It’s Not" (Lost in Space, SuperEgo 2002)

[post modificato l’8 Settembre 2014, in occasione del 54mo compleanno di A.M.]

Adoro Aimee Mann. Mi piace il modo in cui canta. Anzi – può sembrare una cosa stupida, perché penso non sia uno dei criteri che in genere si prendono in considerazione nel giudicare una voce – quello che mi piace sopra ogni altra cosa di lei è la dizione, il modo di pronunciare le parole. Strano?! La voce non è particolarmente potente…e forse neanche il massimo dell’intonazione. A lei stessa non piace, come dichiarato in un’intervista al “Late Late Show” di Craig Kilborn.

Vorrei qui spendere qualche parola su “It’s Not”, dall’album “Lost in Space” del 2002:

Continua a leggere ‘Aimee Mann’s "It’s Not" (Lost in Space, SuperEgo 2002)’


Sentitevi liberi di lasciare un commento o una traccia del vostro passaggio. Mi farà piacere!...e votate i post!

I preferiti da voi

RSS FaceBook

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

RSS Notizie condivise

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

Quanti passano da qui?

  • 25.532 visite